Come nasce l’idea di fare la web designer anche se ci sono mille altri lavori più semplici? Beh, perché in fondo mi piace provare e riprovare, risolvere problemi a modo mio e imparare sempre qualcosa che è in continuo mutamento.

Offro questo servizio su misura, cioè tu mi chiami, mi scrivi e io prendo a cuore ogni progetto e cerco di creare 

quello che ognuno desidera.

Oltre a questo ci sono molti briefing di controllo con i clienti mentre lavoro, perché  ci tengo che sia tutto come mi hanno chiesto.

In tutto per ogni sito web impiego dalle 2 alle 3 settimane, tempo necessario per i tentativi che è d’obbligo fare in questi casi.

Il digital è sempre in evoluzione e oggi sempre di più voi chiedete il posizionamento nelle prime pagine di Google. Questo è un’altro campo che un vero web designer deve capire fino in fondo nel 2017; poi non saprei qualcuno parla addirittura della SEO come scienza morta ma, per ora a me sembra che non sia così per niente.

Un attimo, faccio un passo indietro, per chi non sapesse di che cavolo parlo.

La SEO (Search Engine Optimization) è l’ottimizzazione per motori di ricerca – così vi piace vero? – e studia le tecniche e i lavori da effettuare su un sito web affinché questo arrivi in cima alla lista delle ricerche Google (e altri motori di ricerca). In pratica bisogna plasmare il sito in modo che sia bello, grazie a WordPress e i suoi plugin, ma anche funzionale e snello, veloce in modo che non venga penalizzato dai motori di ricerca e relegato nelle

ultime pagine. In più il lavoro del SEO specialist è quello di aumentare la visibilità del sito web, trovare le giuste keyword (parole chiave) che permetteranno all’utente finale di trovare la vostra attività online.

Sembra semplice e moltissimi propongono questi servizi però vi assicuro che dietro ci sono molti studi e soprattutto il bravo SEO specialist deve aver fatto molti tentativi. Non si può mica improvvisare!

Come non si improvvisa sulla creazione di siti web: quello che è il desiderio di un cliente deve conciliarsi con l’ottimizzazione dei contenuti e con una minima strategia di marketing.

E’ una passione che ho sempre avuto, fin da ragazzina. E così per svilupparla una volta seguito il corso di Virtual Office Manager ho deciso che avrei dovuto mettermi lì e studiare sodo per entrare pure nella mente del programmatore anche solo per piccole modifiche.


Ho imparato grazie a vari
corsi online come si ottimizza un sito web   grazie ai plugin e ho studiato quei due o tre temi favolosi che mi   permettono di offrire i miei servizi. In realtà per entrare nel magico mondo imprenditoriale ho chiesto consiglio su come proporre i   miei servizi ad un informatico di mestiere e sapere che tutto questo era  realizzabile mi ha riempito di entusiasmo.

Basta? No, mi sto specializzando ancora. Oggi seguo due corsi, CSS di base e JAVA per poter capire meglio quei plugin che utilizzo così assiduamente ma che ogni volta ho difficoltà a fare da me.

Con questa speranza di miglioramento in corso, vi saluto. A domani con la giornata di un’assistente virtuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.