Sito web in WordPress come aggiornare

Aggiornare il tuo sito WordPress... e come farlo

Aggiornare il tuo Sito web WordPress è veramente importante.

Se non ti sei mai posto il problema fai parte di quei fortunati che non hanno mai avuto un attacco al sito web o non hanno mai avuto problemi di visualizzazione. In tutti gli altri casi aggiornare il sito web ha moltissimi vantaggi.

Te ne espongo alcuni che secondo me racchiudono un po’ il concetto.

Avere un sito aggiornato è importante per

Cosa Aggiornare?

Vediamo a grandi linee come procedere nel dettaglio; vogliamo tutti questi vantaggi nel nostro sito: lo vogliamo veloce, aggiornato, al passo con i tempi e soprattutto al riparo da eventuali attacchi.

Per prima cosa lo dice anche WordPress quando è presente un suo aggiornamento, bisogna fare un backup.

Potreste avere già questa funzionalità all’interno dell’hosting; il backup potrebbe essere fatto giornalmente dal server, come accade con chi utilizza Siteground. Vi consiglio di controllare prima nel vostro pannello di controllo se il Backup è fatto giornalmente, in quel caso potreste essere tranquilli nell’aggiornare tutto in sicurezza. A meno che non avete fatto delle modifiche successive all’orario in cui è stato effettuato l’ultimo backup, in tal caso effettuatene uno prima degli aggiornamenti per non perdere l’ultimo articolo scritto l’ora prima. Se non riuscite a trovare questa funzionalità non preoccupatevi, esistono dei plugin.

Quali sono i plugin per effettuare Backup del sito?

Il primo plugin che consiglio di utilizzare è Updraft Plus, molto semplice da utilizzare e da installare. Una volta che avete installato il plugin vi comparirà la schermata che vi consente di creare un nuovo backup. aspettate che si carichi al 100% e scorrendo in basso troverete tutti i bottoni da dove potete scaricare ogni parte del sito. Siete tranquilli solo se scaricate una versione del vostro backup sul PC perchè alcuni tipi di errori andranno risolti con il caricamento manuale. Nel caso ci siano invece errori di visualizzazione ma riuscite ad accedere alla bacheca potete fare ripristino.

Il secondo plugin è Duplicator, funziona nello stesso modo, avrete una versione del sito nel pannello WordPress e la possibilità di scaricare copia del sito sul vostro PC per ogni evenienza

Ce ne sono moltissimi altri, in particolare ne ho citati due che vi consentono di salvare sia il database che i contenuti del vostro sito web.

Nell’articolo di oggi ci concentriamo principalmente su l’aggiornamento di WordPress quindi bypassiamo un pò il dettaglio e il tutorial per questa parte di backup del sito web.
Vi sottolineo però che voi non dovete sottovalutarla come fase prima di partire con i vostri aggiornamenti.

Come fare in pratica

per vedere quali sono gli aggiornamenti disponibili sul vostro sito web aprendo la bacheca in alto a sinistra vi trovate proprio la sezione aggiornamenti, cliccando comparirà una schermata che vi mostrerà nell’ordine:

A questa schermata ci potete arrivare anche cliccando sul simbolo in alto con le notifiche, una volta che avrete cliccato sulla sulla bacheca aggiornamenti e avrete effettuato il vostro backup potrete partire ad aggiornare WordPress.

Con che ordine effettuare gli aggiornamenti se è da molto tempo che non lo fate?

Vi consiglio di aggiornare prima i Plugin.
Perché? bisogna controllare che il plugin che stiamo utilizzando sia compatibile con la versione WordPress, aggiornare prima questo ci permette di risparmiare un sacco di lavoro.

Facendo questa operazione uno alla volta saltano all’occhio le compatibilità singole con la versione di WordPress.

Se il sito dà problemi dopo che avrete cliccato su AGGIORNA saprete esattamente da quale plugin è dato il blocco eventuale.

Poi è il momento di aggiornare il tema, se avete aggiornamenti disponibili e se avete già verificato nel sito ufficiale del tema le compatibilità con tutti i plugin.
Se ho aggiornato tutti i Plugin e tutto è andato a buon fine, se questi sono compatibili con il mio tema e tutto le è con la nuova versione di WordPress allora vado rifare un backup.

Questa è una cosa che io preferisco fare quando è da molto che non viene aggiornato un sito web, perché così mi trovo, in caso di down del sito, con una copia del sito con tutti i Plugin aggiornati senza la versione nuova di WordPress.

E’ il momento di aggiornare la versione WordPress; qualcosa potrebbe andare storto e voi avrete un paracadute, la vostra versione di backup, che eventualmente potete ripristinare o dal pannello di controllo dell’hosting, se offre questo servizio con un semplice clic, oppure in maniera manuale.

Potrebbe comparire una schermata tutta bianca con la scritta “in manutenzione”, durante gli aggiornamenti ed è perfettamente normale. Cercate solo di non ricaricare la pagina e di avere pazienza fino a che non appare la schermata di conferma dell’avvenuto aggiornamento perché questo insistere potrebbe causare un blocco.

Se capita e invece della schermata di conferma compare sempre la pagina bianca o altri errori nella maggior parte dei casi sono risolti se eseguite il ripristino del backup del sito manualmente al 100%. 
Se vi interessa approfondire questo argomento o altri errori possibili, vi prometto di arricchire sempre di più queste queste guide in modo che diano soluzioni un po’ per tutte le possibilità.

Oggi volevo concentrarmi sul fatto che avere un sito web aggiornato sia veramente importante perché vi mette un pò più al sicuro da attacchi hacker, al riparo da problemi di visualizzazione e vi permette anche di essere completamente aggiornati con le future funzionalità.

Prevenire è meglio che curare, sono certa che vorrai iniziare subito a tenere il sito pulito e aggiornato. Se per il sito è troppo tardi e hai problemi di altra natura non esitare a contattarmi e sarò lieta di supportarti.

Video riassunto in 2 minuti e mezzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.