Capitano a tutti quei giorni in cui si hanno mille cose da fare e si cerca in ogni modo di fare la lista stile elenco salvo poi riordinare ogni compito secondo le priorità. La cosa risulta in questo modo noiosa e secondo me anche parecchio confusa!

Noi freelance poi abbiamo tante piccole cose da fare che fanno parte di grandi progetti! Organizzare tutto, pianificare, creare azioni mirate al risparmio di tempo e all’ottimizzazione del risultato rientra in una materia vastissima: il Project Management.

Si ma tu dirai, come faccio io che mi annoio a fare project management e lavoro lavoro anche un pò spinto dalla passione? Attenzione perché stai consumando un sacco di energie e tempo senza capire che è una cosa divertentissima! Perché lo dico? Perché io uso Trello.

Da quando ho scoperto questo fantastico strumento gratis ho iniziato a usare molto meno i foglietti di carta a vita. Cioè uso ancora la carta perché sono nostalgica ma quando si tratta di organizzare in priorità o si tratta di compiti che ho ricevuto magari via mail o sms copio, incollo e creo la mia board su Trello.

E’ molto semplice da utilizzare sia da soli che in un team di lavoro, basta fare un account e potete utilizzare anche il vostro profilo di Google da collegare. Volete una guida passo passo? La trovate qui, non avrei saputo farla meglio.

Piccolo esempio che ritrovate anche nel loro sito web su come imparare una lingua con Trello.


Ricapitolando quello che amo di Trello e che mi sento di suggerire nel suo utilizzo?

  • Create la board di ogni progetto e se è un progetto condiviso invitate tutto il vostro team creando il gruppo di lavoro, potete fare un progetto pubblico o privato visibile solo a voi.
  • Utilizzate il metodo delle liste To do/Doing/Done
  • Create della card per ogni piccolo compito e all’interno potete: inserire checklist e deadlines sincronizzabili con il calendario, attribuire etichette colorate per priorità, aggiungere allegati, taggare i vostri colleghi.
  • Per i più esigenti esiste un plugin con 14 giorni di prova gratuiti che vi permetterà di monitorare il tempo di ogni singolo task, è Punchtime.
  • Per i matti di web clipper (Evernote e simili) esiste un’estensione per aggiungere gli spunti sul web direttamente nella vostra board, Web Clipper Trello.

Voi che ne dite? Vi piace Trello? Lo snobbate oppure come me ne siete innamorati?

 

1 commento su “Professione Assistente virtuale – Trello and me”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.