Come trovare una segretaria part-time in 4 mosse?

  1. Dovete prima di tutto avere un’idea di quanto pagherete questa persona e allora chiedete al consulente il costo mensile di un impiegato/a inquadrato al livello desiderato. Giusto per decidere. Ed è qui che cominciate a vacillare. Tra il netto, il lordo e le ore che effettivamente lavorerà la dipendente c’è il divario. Eh si perché in media un’impiegata ad un livello intermedio, a seconda del settore di inquadramento cambia sensibilmente, vi costerà in media 11,95 € all’ora con una paga lorda orario di 9,30 € e ne percepirà solo 6,51 € netti. Lavorando 8 ore al giorno potete ben capire che non ci siamo, non ci state dentro con i costi e neanche con il carico di lavoro.

    Avete bisogno di una segretaria part-time.


  2. Riempite la bacheca e il web di annunci di lavoro in cui elencherete tutte le caratteristiche e le competenze che deve avere il futuro candidato per potersi aggiudicare l’ambito posto nella nostra azienda. La lista è lunga, volete professionalità, flessibilità, utilizzo dei principali applicativi Windows, gestione centralino e telefonate, emissione fatture, gestione archivio oltre a tutta la serie di skills che appartengono al vostro settore in particolare.
  3. Ricevete una marea di curriculum e perdete le ore a scandagliare e pensare alle conseguenze di assumere una persona come meno competenze fra quelle richieste, o di assumere una persona che magari potrà rompere gli equilibri aziendali con delle assenze. E’ dura scegliere ma è anche dura quando a volte i candidati scarseggiano e noi ci troviamo con una lista lunghissima di competenze richieste e i due curriculum peggiori che abbiamo mai visto in mano. Però anche qui, andiamo avanti e fissiamo dei colloqui.
  4. A colloquio conclusi avete scelto la persona e avete concordato il primo periodo di prova a tempo determinato.

 

 

Ora, quando la segretaria lavorerà per voi che siete una piccola realtà ci saranno dei momenti mortiAvete scelto il part-time proprio per questo, ma a volte vi sembra che produce anche di meno.


Tranquilli, è normale! Soprattutto oggi, nel 2017. Per questo hanno inventato lo Smartworking.

Definizione dal sito cliclavoro.com :”un nuovo approccio all’organizzazione aziendale, in cui le esigenze individuali del lavoratore si contemperano, in maniera complementare, con quelle dell’impresa“. Questo include il telelavoro, l’autonomia della persona, la non definizione di orari, l’utilizzo di pc portatili che aiutano a svolgere il lavoro praticamente ovunque.


Sarebbe la soluzione numero uno se non fosse per il fatto che, vi resta il costo orario elevato e magari di quella persona, per quella settimana non avete neanche bisogno.

Per questo, alcune imprenditrici hanno creato una nuova professione, l’assistente virtuale. Una collaboratrice che voi pagate solo se utilizzate in comodi pacchetti mensili. Una collaboratrice che non ha ferie, malattie, permessi ma che si gestisce in autonomia e vi supporta solo quando ne avete davvero bisogno. Riducendo costi e stress potete delegare a lei quei lavori che non avreste problemi a delegare alla segretaria part-time. Svolgerà i compiti da remoto con i suoi strumenti e con dei tool terrà traccia del tempo dedicato alla vostra attività.

Potete quindi fare due cose quando state cercando una segretaria part-time: o “fate 3 passi indietro (con tanti auguri)” – come nel gioco del Monopoli- oppure vi mettere alla ricerca di un’assistente virtuale.

 

La scelta è tutta vostra. Cosa farete?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao ciao avvanetwork, cambio casa e cambio nome!

Da oggi sono...

presto sarà online il nuovo sito e in questa occasione ho dato un freebie super speciale...per essere sempre aggiornato e per ricevere un regalo super per chi ha un sito web o ne desidera uno super ottimizzato compila il form qui sotto
.